domenica , 3 Marzo 2024

∫connessioni globali

Lotte nella riproduzione sociale dentro, contro e oltre la guerra in Ucraina

di E.A.S.T – Essential Autonomous Struggles Transnational Dall’inizio della guerra in Ucraina, come EAST abbiamo cercato di reinventare la nostra iniziativa politica in un contesto in cui la totale distruzione prodotta da una nuova guerra ha rafforzato la violenza patriarcale e le gerarchie razziste e ha peggiorato le condizioni di lavoro e di vita di lavoratori e lavoratrici, migranti, donne …

continua a leggere

L’interruzione di una tradizione: aborto e libertà delle donne negli USA

di MATILDE CIOLLI e MATTEO ROSSI Da settimane, in tutti gli Stati Uniti centinaia di migliaia di donne stanno scendendo in piazza per difendere la propria libertà di abortire. Lo scorso weekend si sono svolte manifestazioni, convocate dalla Women’s March con lo slogan BansOffOurBodies, in oltre 450 città del paese, da New York e Washington a Los Angeles e San …

continua a leggere

Alle frontiere della bianchezza? Espropriazione, guerra e riproduzione sociale in Ucraina

di OLENA LYUBCHENKO — da Lefteast Pubblichiamo un lungo articolo di Olena Lyubchenko, ricercatrice ucraina presso l’Università di York in Canada e tra le editrici di LeftEast. L’articolo di Olena ci sembra particolarmente importante perché attraverso le lenti della teoria femminista della riproduzione sociale riesce ad andare al di là dei confini angusti che imprigionano il dibattito sulla guerra, delle …

continua a leggere

Tra sindacato e globalizzazione: Amazon cambia pelle?

di FELICE MOMETTI Non sarà facile e nemmeno scontato. La vittoria di Amazon Labor Union (ALU), di un mese fa, nel grande magazzino JFK8 di Staten Island a New York ha segnato sicuramente un passaggio importante per l’organizzazione dei lavoratori e delle lavoratrici nei centri logistici di Amazon negli Stati Uniti. Il messaggio è stato: Amazon e le grandi corporation si possono battere sui …

continua a leggere

Unionize! Finalmente una vittoria contro Amazon

di FELICE MOMETTI Il centro logistico di Amazon a Staten Island comprende quattro magazzini che occupano più di diecimila lavoratrici e lavoratori, in grande maggioranza afroamericani e latini. A Staten Island si trova il centro nevralgico dal quale dipendono una cinquantina di magazzini di smistamento che consegnano nel più breve tempo possibile i 2.400.000 pacchi giornalieri nell’area metropolitana di New …

continua a leggere

In Cile le acque sono agitate

di BRAULIO ROJAS CASTRO In occasione della proclamazione di Gabriel Boric alla presidenza del Cile pubblichiamo questo commento di Braulio Rojas Castro, ricercatore dell’Universidad de Playa Ancha di Valparáiso, sulla situazione politica e sociale del paese. Segnalando la novità e la rilevanza della nuova presidenza di Boric, Braulio ridimensiona l’ottimismo sulla capacità di ottenere una radicale trasformazione del sistema sociale …

continua a leggere

Quanto grande è la grande dismissione? Lotte e rifiuti nella transizione USA

di FELICE MOMETTI Gli ultimi dati pubblicati dal Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti confermano che the great resignation, le grandi dimissioni dai luoghi di lavoro iniziate nell’aprile dello scorso anno, continuano. Anche a dicembre, ultimo mese rilevato, ci sono stati quasi sei milioni di «separazioni dai luoghi di lavoro» tra licenziamenti, dimissioni volontarie, pensionamenti. Un dato che, scorporandolo, …

continua a leggere

Lo sciopero femminista in Cile: riprendiamoci la vita che ci devono

di NATALIA CORRALES CORDERO ‒ Coordinadora Feminista 8M Valparaíso Alla vigilia dello sciopero femminista transnazionale, pubblichiamo un contributo di Natalia Corrales Cordero, portavoce della Coordinadora Feminista 8M di Valparaíso, dirigente della Federazione dei lavoratori e della lavoratrici statali UNTTHE – Union nacional trabajadores y trabajadoras honorarias del estado. Quest’anno lo sciopero sarà anche sciopero contro l’invasione dell’Ucraina da parte di …

continua a leggere

Coordinare il processo dello sciopero femminista. L’8 marzo in Francia

Intervista a FANNY HERMANT (Noustoustes38 – Grenoble) e ARYA MERONI (AG Féministe – Montreuil) della Coordination Féministe Il mese scorso si è tenuto a Rennes il primo incontro nazionale della Coordination féministe, il nuovo Coordinamento Femminista nazionale francese, segno della volontà di gruppi e collettivi femministi e di persone Lgbtq+ di prendere parola collettivamente sulla condizione delle donne in Francia e …

continua a leggere

8 marzo: sciopera contro la guerra!

di E.A.S.T. — Essential Autonomous Struggles Transnational Fermiamo la guerra in Ucraina! L’8 marzo lanciamo uno sciopero femminista transnazionale contro la guerra! Siamo indignate per la brutale aggressione che Putin e la sua guerra imperialista hanno inflitto all’Ucraina. Sappiamo che né in Ucraina né in Russia le persone vogliono questa guerra — che è negli interessi solo dei governanti e delle …

continua a leggere