venerdì , 24 Settembre 2021

connessioniprecarie

Mission precaria. Dialogo con Maurizia Russo Spena

Dialogo con Maurizia Russo Spena, protagonista della vertenza dei precari dell’agenzia Italia Lavoro, società per azioni totalmente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e al servizio di quello del Lavoro e delle Politiche Sociali. Prima di raccontare la lotta dei precari e la vertenza di cui anche tu sei protagonista, puoi descrivere la situazione specifica nella quale vi trovate …

continua a leggere

La misura della rabbia. Considerazioni prima e dopo il 15 ottobre

Il 15 ottobre come moltissimi altri abbiamo colto l’occasione offerta dalla giornata globale contro le politiche di austerity: l’occasione per amplificare le voci disparate di uomini e donne, precarie, migranti, operai, che ogni giorno fanno esperienza della crisi come di una precarizzazione sempre più sfrenata del lavoro e dell’esistenza, e che rifiutano la precarietà come forma selettiva e gerarchica di …

continua a leggere

From precarious workers to precarity: to say both farewell

The issue of “precarity” has become central to all debates regarding labour, economics and society. The category of precarious workers is associated with those who work with limited-time contracts, people hired through employment agencies or people who have no contract whatsoever… In this way “the precarious” tend to be more discussed than precarity itself. They are regarded as an isolated …

continua a leggere

Un rischio calcolato. E., impiegato alla Asl, assunto da un’anonima S.r.l.

Dove lavori? Lavoro per un’azienda privata (un’anonima S.r.l.) che ha vinto una gara d’appalto per la gestione di un servizio per conto dell’Asl. Da quanto lavori? Che tipo di contratto hai? Lavoro per questa azienda da 2 anni. Il contratto è andato cambiando negli anni, prima era a progetto, poi dagli ultimi mesi e forse per la pressione mia e …

continua a leggere

Un delirio organizzato. V., impiegata in un museo tramite un’associazione culturale

Che lavoro fai? Da quanto lavori? Sono V., ho 27 anni e lavoro all’associazione culturale *** come operatrice didattica, educatrice, da un anno. Sono socia di quest’associazione e tramite di essa lavoro al museo ***, con cui l’associazione ha stipulato un contratto di un anno. Il mio lavoro mi piace moltissimo, è il lavoro che volevo fare: infatti non lavoro …

continua a leggere

Mettiti calmo e aspetta che ti chiamino. F, insegnante in attesa

Che lavoro fai? Ho 27 anni, ho iniziato a lavorare a 26. Però il mio è un caso abbastanza particolare. Io mi sono laureato in geografia, ho fatto uno stage con uno studio di architettura che si occupava di urbanistica, ovviamente stage non pagato e mi sono ritrovato in una situazione che non sapevo più bene come contenere e quindi mi sono messo a …

continua a leggere

An inextinguishable debt

Debt is the form of war in the era of precarity. Like every war it concerns everybody, but does not affect all in the same way. We have always opposed war as the unmotivated destruction of life of millions of proletarians. Today we reject debt because of its destructive action on the lives of millions of precarious workers. However must …

continua a leggere

Un debito inestinguibile, ovvero: noi non rimettiamo a voi i nostri debiti

Il debito è la forma della guerra nel tempo della precarietà. Come ogni guerra essa riguarda tutti, ma non colpisce tutti allo stesso modo. Ci siamo sempre opposti alla guerra in quanto distruzione immotivata della vita di milioni di proletari. Oggi rifiutiamo il debito per la sua azione distruttiva sulla vita di milioni di precari. Dobbiamo però guardare dentro al …

continua a leggere

SP alla quindicesima potenza: lo sciopero precario il 15 ottobre

La crisi non pesa sulle spalle di tutti nello stesso modo. A pagarne il prezzo sono i precari e le precarie, non i precarizzatori. Sulla precarizzazione del lavoro si gioca la partita dei piani di gestione della crisi dell’Unione Europea: solo rendendoci completamente disponibili ai bisogni del capitale, abbassando i salari e tagliando il welfare, è possibile fare profitti. Se è lì …

continua a leggere

Laboratorio metropolitano per lo sciopero precario

Il 23 settembre 2011 su iniziativa del Coordinamento migranti Bologna e provincia e di (s)Connessioni precarie si è svolta l’assemblea costituiva del Laboratorio metropolitano per lo sciopero precario. Proposti e discussi nell’ultimo anno all’interno degli Stati generali della precarietà, i laboratori sorgeranno in ogni città nella quale si svolgerà un lavoro comune in vista dello sciopero precario. Pubblichiamo di seguito …

continua a leggere