domenica , 25 Ottobre 2020

Questo è il momento! 17 febbraio, assemblea generale dei migranti

logomondojpg1Oggi ancora, anche se nessuno lo dice, la legge Bossi-Fini lega la nostra permanenza regolare al permesso di soggiorno, al contratto di lavoro e al reddito. […] Noi migranti non siamo più disposti ad accettare questa situazione: abbiamo lottato e continuiamo a lottare! Abbiamo manifestato davanti alle Prefetture e Questure per la nostra libertà e i nostri diritti. Abbiamo organizzato lo sciopero del lavoro migrante del primo marzo 2010 e 2011, insieme a tanti lavoratori italiani, precari e operai. Oggi, in tutta l’Emilia Romagna, con gli scioperi e i blocchi nella logistica e nella distribuzione, stiamo lottando per migliorare le condizioni salariali e di lavoro per tutti. In un settore dove prima sembrava impossibile alzare la voce, abbiamo detto basta al sistema al ribasso delle cooperative e alla precarietà.

Con queste lotte abbiamo accumulato forza e ora vogliamo conquistare la libertà dal quotidiano razzismo istituzionale. Questo è il momento: nessun nuovo governo risolverà i nostri problemi, soltanto con la nostra forza potremo liberarci dal ricatto imposto dalla legge Bossi-Fini e dal permesso di soggiorno!

CONOSCIAMO LA NOSTRA FORZA, DOBBIAMO ORGANIZZARCI!

Dopo incontri e discussioni con migranti e associazioni non solo del bolognese, vogliamo costruire insieme una mobilitazione regionale e invitiamo tutti a partecipare alla

ASSEMBLEA GENERALE DEI MIGRANTI

DOMENICA 17 FEBBRAIO ORE 15.00

XM24, Via Fioravanti 24, Bologna

Per info e contatti:

Coordinamento Migranti Bologna e Provincia (tel. 3275782056) – Sene Bazir (tel. 3297106386), Babacar Ndiaye – Associazione senegalese Cheick Anta Diop Bologna e provincia (tel. 3802493214), Adil Lasry – Associazione Lavoratori Marocchini in Italia (tel. 3292573253), Nasiru – El-ihsan, Associazione interculturale Bologna (tel. 3334362877), Ilyas Muhammad – Comunità Pakistana Bologna (tel. 3290152770), Arafat Mohamed – Piacenza (tel. 3468282743), Mouklis Bouchaib – TNT Bologna (tel. 3208362655), Abdel Mounim – TNT Bologna (tel. 3311331400), Javed Ahmed – TNT Bologna (tel. 3891366375), Saddani Brahim – SDA Bologna (tel. 3291651571), Sajjad Ahmad – DHL Bologna (tel. 3203743434), Imran Monsoob Khan – Mercatone Uno San Giorgio di Piano (BO) MB Services (tel. 3890186013), Immanuel Adum (Charlie) – TNT Modena (tel. 3293098320).

Leggi il comunicato completo e scarica i volantini in arabo, urdu, inglese e italiano sul sito del Coordinamento Migranti Bologna e Provincia

Download this article as an e-book

Print Friendly, PDF & Email

leggi anche...

Niente carezze ai padroni. Lotte delle operaie e sciopero femminista nel tempo pandemico

Intervista a M. ‒ Non Una di Meno Transterritoriale Marche Abbiamo intervistato M., attivista femminista …