lunedì , 19 Ottobre 2020

Ipotesi sul comunismo. Note per una discussione #2

di FABIO RAIMONDI

Ipotesi-sul-comunismo2-300x251da «Scienza&Politica», 2012, n. 46.

Parlare di comunismo oggi potrebbe sembrare un gesto desueto, per non dire nostalgico, una postura estetizzante e provocatoria o, peggio, la progettazione astratta di un’utopia. Non è così. Nonostante il tema sia del tutto escluso dal dibattito pubblico, esso è presente in alcune delle riflessioni politiche più interessanti del nostro tempo e si presenta come un modo per provare a capire le trasformazioni che stanno segnando il periodo di crisi in cui viviamo. La decisione di proporre una serie di affondi sul comunismo risponde al bisogno di confrontarsi con un discorso esigente e strutturato, anche se rimosso dalla fine del socialismo reale, per capire se può darci strumenti utili a entrare nel futuro comprendendo il passato e aggredendo il presente della crisi della globalizzazione capitalistica, ma anche quello della falsa alternativa dei «beni comuni» e del «soggetto mite».

In questo secondo contributo alla ricostruzione e discussione delle ipotesi in campo nel dibattito degli ultimi dieci anni circa sul comunismo prenderò in esame alcune analisi e proposte politiche formulate da Alain Badiou e Slavoj Žižek, tralasciando, quando possibile, le questioni filosofiche che, pur non accessorie, richiederebbero ampio spazio per essere trattate…continua a leggere.

 Leggi il contributo #1

Download this article as an e-book

Print Friendly, PDF & Email

leggi anche...

Gayatri Chakravorty Spivak – Du Bois nel mondo: panafricanismo e decolonizzazione

di GAYATRI CHAKRAVORTY SPIVAK, da «b2o»* Ci sembra utile rendere disponibile in italiano questo testo …