venerdì , 24 Settembre 2021

Tag Archives: Femminismo senza frontiere

Quale privilegio giocarsi. Dell’antirazzismo, della linea del colore e della lotta migrante

di ROBERTA FERRARI e CAROLINA MARELLI Il 16 febbraio negli Stati Uniti decine di migliaia di lavoratori e lavoratrici migranti hanno scioperato e occupato le strade di diverse città americane. Qualche giorno dopo a Londra un percorso nato spontaneamente ha portato all’organizzazione di un altro «One day without us» con cui i migranti minacciati dalla Brexit hanno voluto dire chiaramente …

continua a leggere

«Queste femmine ci guastano l’infinito». Appunti femministi a partire dal movimento delle donne «Ni una menos» in Argentina

di GABRIELA RODRÍGUEZ RIAL e CECILIA ABDO FEREZ[1] C’è un discorso dominante all’interno del movimento «Ni una menos»?[2] Sarebbe possibile crearlo, vista l’eterogeneità delle voci presente nelle manifestazioni di piazza e l’incommensurabilità tra le diverse richieste e posizioni, nonché la traduzione interessata che ne fanno numerosi media? Se il femminismo fosse il discorso dominante (o perlomeno avesse la possibilità di …

continua a leggere

Lo sciopero come pratica politica femminista. Appunti verso l’8 marzo

Non esiste un manuale capace di spiegarci come costruire lo sciopero delle donne del prossimo 8 marzo. L’occasione non ha precedenti e non può essere ridotta alle esperienze già fatte, alle pratiche già sperimentate, ai discorsi già disponibili. Non si tratta soltanto di costruire un evento, ma di inserirsi in un processo che impegnerà i prossimi mesi e che nasce …

continua a leggere

Una marea globale in sciopero. Donne e femminismo verso l’otto marzo

→ English Il prossimo 8 marzo ci sarà uno sciopero delle donne e sarà davvero un evento globale. La proposta è stata ispirata dalle donne polacche, lanciata da quelle argentine, abbracciata dalle centinaia di migliaia che in tutto il mondo sono scese in piazza nella giornata contro la violenza maschile sulle donne. Dopo la grandissima manifestazione romana del 26 novembre …

continua a leggere

Non una di meno! La marea in movimento

di NON UNA DI MENO Dal sito della rete Non una di meno che con la sua iniziativa e il suo lavoro di coordinamento ha reso possibile la grande mobilitazione dello scorso 26 novembre a Roma e l’assemblea del giorno seguente alla Sapienza, riprendiamo e diffondiamo il comunicato che, attraverso alcune parole chiave, dà il senso della grande forza che …

continua a leggere

L’internazionale femminista: noi ci organizziamo

di NIUNAMENOS Argentina — tradotto e pubblicato da DinamoPress → Español Pubblichiamo l’appello lanciato da Niunamenos ‒ Argentina dopo la grande mobilitazione femminista dello scorso 19 ottobre a Rosario e in vista delle manifestazioni del prossimo 25 e 26 novembre contro la violenza maschile sulle donne. Le promotrici di questo appello vedono chiaramente che è in corso una sollevazione globale delle …

continua a leggere

Le donne del femminismo possibile. Le piazze globali, il 26 novembre e noi

È in corso una sollevazione globale delle donne. Per lo più al di fuori dei circuiti organizzati e riconosciuti, con l’impeto improvviso della loro rabbia e delle loro aspirazioni, con una costante presenza di massa, in luoghi del mondo e in momenti distanti e diversi, le donne alzano la testa e la voce. Il 26 dicembre 2012 in India, in …

continua a leggere

Uno sciopero al nero. Donne polacche, neoliberalismo europeo, patriarcato globale

→ English «Qualunque potere non usi tu stessa sarà usato contro di te». Sulla pagina facebook Black Protest International queste parole di Audre Lorde accompagnano le ragioni delle donne polacche che oggi, lunedì 3 ottobre, scioperano contro la legge sull’aborto attualmente in discussione nel parlamento del loro paese. Il significato della legge, che mira a eliminare anche le ultime eccezioni …

continua a leggere

L’inquietante uguaglianza della differenza: Nancy Fraser e le fortune del femminismo

di PAOLA RUDAN Pubblichiamo la versione integrale della recensione apparsa su «il Manifesto» del 14 gennaio 2015 Persino i più convinti detrattori della filosofia della storia hanno rischiato di vedere nel passaggio dal fordismo al post-fordismo un momento progressivo, segnato dalla fine dell’uguaglianza coatta del regime di fabbrica sotto la spinta di un’istanza di liberazione dal lavoro. Ora che questo …

continua a leggere

Il gesto femminista, una fessura sulla sovversione

di PAOLA RUDAN Pubblicato su «il Manifesto» del 19 luglio 2014 Così come è apparso, quasi inavvertitamente il gesto femminista è anche scomparso. La ricostruzione della sua genealogia – dall’iconografia sumera fino alle Vagina Warriors, dalla copertina della rivista francese «Le torchon brûlé» alle piazze europee e nordamericane – marca così una distanza dal presente, che non sembra colmata dalle rare …

continua a leggere