domenica , 17 Novembre 2019
Home » ∫connessioni globali (page 3)

∫connessioni globali

Lotte delle donne indigene in Bolivia: l’eterno ritorno del patriarcato e il femminismo transnazionale

di CAMILLA DE AMBROGGI → English, Spanish L’8 marzo 2019 ha dato modo, per il terzo anno consecutivo, di mostrare la potenza globale e transnazionale del movimento femminista, che ha saputo reinventare e riadattare la pratica di lotta dello sciopero alle nuove sfide politiche che il capitale globale ci pone, andando oltre le linee di divisione di cui questo si …

continua a leggere

Lo Stato sospeso. La spirale cieca della Brexit e il transnazionale

di JACOPO BONASERA e MATTEO ROSSI Il 29 marzo è arrivato, ma la soluzione dell’enigma Brexit appare ancora distante e materialmente impossibile. La travagliata e incompiuta storia della Brexit porta prepotentemente in primo piano l’esistenza di una dimensione transnazionale, di cui la governance europea è un momento di governo, che attraversa, connette, scuote e mette in crisi Stati e mercati …

continua a leggere

Oltre l’8 marzo, verso un’internazionale femminista

→English* Per il terzo anno consecutivo la nuova ondata femminista transnazionale ha indetto una giornata di mobilitazione globale per l’8 marzo: scioperi legali dal lavoro salariato ‒ come quelli che l’8 marzo 2018 hanno coinvolto cinque milioni di scioperanti in Spagna, e centinaia di migliaia in Argentina e in Italia; scioperi selvaggi per le donne senza diritti e tutele lavorative, …

continua a leggere

Lo sciopero permanente. La libertà delle donne e la rivolta contro il regime in Turchia

di SEDA CAN – Sosyalist Kadın Meclisleri e TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM Di seguito pubblichiamo la traduzione dell’ultimo numero del Weekly Striker della Transnational Social Strike Platform. Come contributo finale verso lo sciopero femminista dell’8 marzo, il TSS ha intervistato Seda Can dell’organizzazione turca Sosyalist Kadın Meclisleri. Seda racconta come l’ondata globale dello sciopero femminista ha impattato la Turchia con forza …

continua a leggere

Scioperare contro lo sfruttamento, la precarietà e la violenza sulle donne. L’8 marzo in Francia

di CÉCILE GONDARD LALANNE, MURIELLE GUILBERT e CORINNE MELIS – Solidaires e TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM Pubblichiamo la traduzione della quinta intervista del Weekly Striker della Transnational Social Strike Platform in vista dello sciopero globale femminista. Cécile Gondard Lalanne, Murielle Guilbert e Corinne Melis del sindacato francese Solidaires rispondono ad alcune domande sulla preparazione dello sciopero femminista dell’8 marzo e …

continua a leggere

Si nosotras paramos se para el mundo. Lo sciopero dell’8 marzo in Spagna

di LAURA CASIELLES – Comisión Internacional 8M Madrid e TRASNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM Pubblichiamo la traduzione italiana della terza intervista (qui le prime due da Bulgaria e Germania) della serie March 8th – The Weekly Striker della Transnational Social Strike Platform. Laura Casielles della Comisión Internacional 8M Madrid racconta come l’anno scorso milioni di donne e uomini abbiano scioperato l’8 …

continua a leggere

Un caotico processo transnazionale. Lo sciopero femminista in Germania

di JOHANNA e TESSI – BERLINER FRAUEN* STREIK NETZWERK e TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM Dopo la prima intervista dedicata allo sciopero delle donne in Bulgaria, pubblichiamo la traduzione italiana del secondo contributo della serie March 8th – The Weekly Striker della Transnational Social Strike Platform. Johanna e Tessi del Berliner Frauen*Streik Netzwerk (Rete dello sciopero delle donne – Berlino) raccontano …

continua a leggere

L’ordine non regna in Europa. L’insurrezione dei gilet gialli e la sfida transnazionale

di TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM L’ordine non regna in Europa. La scena politica già occupata dagli scontri tra i governi nazionali è ora scossa da segnali di rivolta da Est a Ovest. Il rischio di disintegrazione dell’UE, paventato dalle istituzioni europee dopo la crisi greca per frenare qualsiasi tentativo di messa in discussione delle politiche di austerity, si è ora …

continua a leggere

La rabbia e la liberazione. Le donne bulgare in piazza contro la violenza

di LEVFEM (BULGARIA) E TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM L’intervista alle compagne del collettivo bulgaro LevFem mostra come il movimento globale che da tre anni ha portato lo sciopero femminista nelle piazze di tutto il mondo sia arrivato fino al cuore dell’Europa orientale e stia mettendo in discussione strutture patriarcali consolidate. L’intensificazione della violenza sessuale contro le donne ha scatenato lo …

continua a leggere

La rivolta permanente. Crisi e rifiuto del populismo del capitale in Ungheria

Il primo atto di Vitkor Orbán, dopo essere diventato primo ministro ungherese nel 2010, è stato quello di varare il cosiddetto strike act, un provvedimento volto a neutralizzare lo sciopero con la scusa di regolare i servizi minimi che devono essere garantiti: per quasi ogni settore è ora un giudice a stabilire quali siano i servizi che devono essere assicurati …

continua a leggere