domenica , 19 Maggio 2019
Home » ∫connessioni globali (page 10)

∫connessioni globali

Trasformazioni del sindacato e movimenti dello sciopero in Germania

→ English Pubblichiamo un’intervista sul diritto di sciopero in Germania a Heiner Köhnen di TIE, un network globale di lavoratori e attivisti sindacali e non che da decenni producono iniziative e organizzazione attraverso i confini. La cosiddetta Tarifeinheitsgesetz è la legge approvata il maggio scorso dal Parlamento tedesco che impone che sia solo il sindacato più rappresentativo a partecipare al …

continua a leggere

Poznan, 2-4 Ottobre 2015: assemblea verso uno sciopero sociale transnazionale

→ English L’austerità è la nuova normalità in Europa. Negli ultimi anni, le politiche monetarie sono state usate per realizzare riforme del lavoro neoliberiste, privatizzazioni dei beni comuni, tagli al welfare e ai diritti civili. I governi europei e le istituzioni finanziarie usano il debito e parametri tecnici come strumento politico per mettere lavoratori e popoli gli uni contro gli …

continua a leggere

5 luglio: come la moltitudine ha bloccato un colpo di Stato post-moderno in Europa

di MICHALIS BARTSIDIS – AKIS GAVRIILIDIS – SOFIA LALOPOULOU → English Il fatto che domenica scorsa il «No» abbia ottenuto una maggioranza schiacciante nel referendum in Grecia è ben noto a tutti. Le osservazioni, le conclusioni, gli argomenti, le possibili conseguenze che possono essere tratte da questo evento sono praticamente infinite. Con questo testo, necessariamente breve, ci interessa però trasmettere …

continua a leggere

Libertà contro i confini! Permesso di soggiorno europeo senza condizioni per tutti i migranti!

→ English Sabato 13 giugno sarà una giornata di mobilitazione dei migranti in Italia e Germania, con manifestazioni a Bologna, Bari, Brescia e Francoforte. Migranti, precari e operai diranno chiaro e forte che non saranno loro a pagare i più violenti colpi di coda della crisi. Mentre le migrazioni entrano nel dibattito pubblico come «emergenza», solo quando accade un’altra strage …

continua a leggere

Europa transnazionale. Precarietà e organizzazione operaia in Polonia

→ English Pubblichiamo una lunga intervista a Magda di Inicjatywa Pracownicza (Iniziativa Operaia), un sindacato attivo in Polonia e che ha preso parte alla manifestazione My Prekariat dello scorso 23 Maggio. Magda racconta anche della situazione negli stabilimenti polacchi di Amazon, dove da qualche mese i lavoratori hanno iniziato a organizzarsi e discutere tra di loro e con i colleghi …

continua a leggere

Atene, Blockupy e l’Europa: democrazia e solidarietà sono senza confini

→ English Blockupy International sostiene la settimana di mobilitazioni contro l’austerity in Grecia e fa appello per costruire una giornata mondiale del rifugiato alternativa A marzo abbiamo occupato le piazza di Francoforte con decine di migliaia di persone provenienti da ogni parte d’Europa e bloccato l’inaugurazione del nuovo quartier generale della Banca Centrale Europea per dire che «la loro Europa» …

continua a leggere

I metalmeccanici turchi si ribellano alla povertà e al sindacato

di NURAN GÜLENÇ → Turco Nel settore metalmeccanico, una delle locomotive del paese, all’interno delle grandi fabbriche del settore automobilistico, i lavoratori turchi hanno iniziato uno sciopero che ha attirato l’attenzione della stampa internazionale. La protesta, partita dalla fabbrica della Renault, ha rapidamente contagiato altre fabbriche del settore. Le due richieste dei lavoratori sono centrali nell’attuale panorama lavorativo turco: l’aumento …

continua a leggere

SYRIZA (e Podemos): «inclusione populista» o interruzione della rappresentanza?

di AKIS GAVRIILIDIS → English Quando arriva il momento di descrivere e spiegare che cosa sia SYRIZA, nel discorso dei media mainstream, degli analisti e dei politici nel resto d’Europa (e talvolta anche in Grecia) il termine «populista» torna utile e appare in bella vista. Lo stesso epiteto viene affibbiato anche al Podemos spagnolo. Questa descrizione è naturalmente un chiaro …

continua a leggere

Movimenti di frontiera: la Macedonia tra Unione Europea, Russia e molta precarietà

di MILENA TRAJKOVSKA Il 12 maggio il ministro degli affari interni Gordana Janculovska e il ministro dei trasporti e delle relazioni estere Mile Janakievski hanno dato le dimissioni, ma ciò non è servito a placare le contestazioni da parte del popolo macedone. Il 13 maggio i manifestanti sono scesi nuovamente in piazza, chiedendo le dimissioni di tutto il governo e …

continua a leggere

C’è un’autostrada tra Baltimora e Milano?

di CINZIA ARRUZZA e FELICE MOMETTI A breve ∫connessioni precarie pubblicherà un proprio contributo (ora potete leggerlo qui) al dibattito che si è aperto nel movimento dopo la Mayday dello scorso venerdì. Pubblichiamo intanto volentieri un intervento di Cinzia Arruzza e di Felice Mometti.  *** Non tutti i riot sono uguali. E nemmeno gli eventi di insorgenza degli ultimi anni. …

continua a leggere