mercoledì , 11 Dicembre 2019
Home » Search Results for: il governo della mobilità

Search Results for: il governo della mobilità

Il governo della mobilità 4. Germania ovvero Europa ovvero i labirinti dell’inclusione

di LUTZ ACHENBACH ‒ avvocato, Berlino → English → Vedi anche Il governo della mobilità #1, #2, #3 In Germania il sistema di welfare è frammentato tanto quanto il mercato del lavoro. Esiste un’assicurazione per la disoccupazione per i lavoratori a tempo indeterminato e un sistema di welfare per i lavoratori a tempo determinato e i lavoratori precari. Per poter ricevere …

continua a leggere

Il governo della mobilità 3. La disfatta dell’Europa dei diritti e la libertà condizionata di movimento. Parte II

di GABRIELLA – Leeds Solidarity Network → English Pubblichiamo la seconda parte dell’analisi sulle trasformazioni del welfare e sul governo mobilità in Europa proposta da Gabriella del Leeds Solidarity Network. La prima parte era uscita con il titolo: Il Regno (Unito) del workfare contro il welfare per i migranti. → Vedi anche Il governo della mobilità #1: Libertà condizionata e mobilità …

continua a leggere

Il governo della mobilità 2. Il Regno (Unito) del workfare contro il welfare per i migranti. Parte I

di GABRIELLA – Leeds Solidarity Network → English → Vedi anche Il governo della mobilità #1: Libertà condizionata e mobilità vigilata Dal 10 novembre 2014 i migranti arrivati in Inghilterra per ricerca lavoro (definiti jobseeker) potranno richiedere il «Job Seeker Allowance» (una sorta di sussidio per chi è disoccupato) per soli 3 mesi. Dopo di che essi dovranno sottoporsi a …

continua a leggere

Il governo della mobilità 1: Libertà condizionata e mobilità vigilata

di LAVORO INSUBORDINATO → EN → Vedi anche «Il regime del salario» #1, #2, #3, #4, #5 #6 Dopo «Il regime del salario», Lavoro insubordinato inaugura un nuovo ciclo di interventi dedicati al «Governo della mobilità». In questo primo articolo si analizzano alcune tendenze delle politiche europee su lavoro, welfare e mobilità interna e le ragioni alla base della retorica del turismo sociale. Seguiranno …

continua a leggere

La democrazia della mobilità contro il governo della democrazia

→ ENGLISH Le grandi mobilitazioni spagnole del 2011, il colpo di mano che ha infranto il sogno dell’OXI greco in una notte di luglio, la dichiarazione dello stato d’emergenza in Francia, l’accordo tra l’UE e la Turchia per la gestione dei confini hanno imposto la democrazia come parola d’ordine tra i movimenti in Europa. Molti la invocano per porre un …

continua a leggere

Evadere, disobbedire, mobilitarsi. Riflessioni sull’esplosione sociale in Cile

→ Español  Dopo il primo dispaccio sulla rivolta sociale in Cile, pubblichiamo un nuovo contributo scritto da un gruppo di compagne e compagni cileni che vivono a Valparaiso e Santiago. Il testo discute le premesse e le prospettive della mobilitazione in questo momento di grande rivolgimento sociale. Emerge un quadro complesso, ricco di esperienze e sfide che riguardano tanto le …

continua a leggere

Report conclusivo del meeting della Piattaforma dello Sciopero Sociale Transnazionale a Tbilisi 2019

di TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM → English Dal 28 al 30 giugno a Tbilisi (Georgia) si è tenuto il settimo meeting della Piattaforma dello Sciopero Sociale Transnazionale, organizzato grazie al supporto del sindacato indipendente ‘Solidarity Network’. Con questo meeting, per la prima volta, la Piattaforma è uscita dai confini dell’Unione Europea. A Tbilisi ci siamo scontrati con nuove domande e …

continua a leggere

La linea del padrone e il sindacalismo illuminato della Fiom

In Italia gli unici che si preoccupano di programmazione industriale, di come produrre bene per competere, sono i sindacalisti. In particolare, i più bravi sono quelli della FIOM. Quelli che in passato hanno attraversato esperienze di movimento poi sembrano i più creativi e informati su come va il mondo, le tecnologie e il management d’impresa. Hanno le idee più fresche, …

continua a leggere

Assemblea della Transnational Social Strike Platform // Tbilisi, 28-30 giugno 2019

di TRANSNATIONAL SOCIAL STRIKE PLATFORM → Inglese, francese, georgiano La Georgia è connessa all’Unione Europea attraverso un Association Agreement in forza dal 2016. Praticamente ignorato dai paesi dell’Europa occidentale e centrale, l’accordo include un piano di riforme dell’economia, della società e delle politiche pubbliche che sta scuotendo il panorama politico georgiano. Come altri paesi nel passato più o meno recente, …

continua a leggere

La natura patriarcale del debito e la sua critica femminista. Ordine neoliberale e crisi della riproduzione sociale in Argentina

di MATILDE CIOLLI Nel novembre 2016 la Banca Centrale della Repubblica Argentina ha autorizzato la creazione di casse di risparmio e carte di debito vincolate per minorenni al fine di «agevolare le loro operazioni economiche quotidiane, stimolare l’educazione finanziaria dei giovani e promuovere la bancarizzazione attraverso l’uso di strumenti elettronici di pagamento». Nel marzo 2017 l’azienda Ciudad Microempresas ha aperto …

continua a leggere