mercoledì , 27 luglio 2016
  • Mometti_Black Lives Matter

    L’ombra del contraccolpo: la sfida di Black Lives Matter

    di FELICE MOMETTI Resisting the backlash, resistere al contraccolpo. Questa sembra essere, negli ultimi giorni, la principale preoccupazione dell’arcipelago di associazioni, collettivi e singoli individui che si riconoscono in Black Lives Matter. L’uccisione di cinque agenti di polizia a Dallas e di tre a Baton Rouge – per mano di soggetti isolati che non avevano rapporti e connessioni con il movimento che si è mobilitato nelle ultime settimane – ha scatenato una campagna mediatica e politica che ha come obiettivo …

    continua a leggere
  • Reve general TSS

    Parigi, 21-23 ottobre: finalmente lo sciopero sociale transnazionale!

  • Blockupy divergences

    Quali convergenze per Blockupy?

  • Toffanin

    L’altra metà del made in Italy

    di ROBERTA FERRARI Una versione abbreviata di questa recensione è stata pubblicata su «Il Manifesto» del 9 giugno 2016. «Noi lavoranti a domicilio abbiamo speso ognuna un milione; per 10.000 che siamo equivale a 10 miliardi per comprare “le nostre fabbriche casalinghe”, cioè le macchine. In compenso, quasi nessuna ha il libretto di lavoro, perciò dopo anni di schiena rotta, niente pensione». Era il 9 marzo del 1968, la società, come si diceva all’epoca, viveva in funzione della fabbrica ed essa …

    continua a leggere
  • L'algoritmo definitivo

    La fine della storia, l’ultimo algoritmo e il cigno nero

  • L'inverno del nostro scontento

    L’inverno del nostro scontento

  • Scene di movimento di classe in Francia

    Scene di movimento di classe in Francia

    di FELICE MOMETTI, da Communia network La politica e il conflitto sociale, per fortuna, non procedono per imperativi categorici. Anzi ogni volta che se ne proclama uno come necessario si ottiene l’effetto contrario. Da qualche anno nella esangue sinistra italiana c’è la moda del «fare come». Fare come la Grecia, fare come Syriza, fare come Podemos, fare come Barcelona en comù e via di questo passo a seconda della posizione che si occupa nella ormai piccola costellazione di quella che viene …

    continua a leggere
  • Funambolo

    Globalizzazione e crisi. Il lavoratore multinazionale

  • Chinese Workers Centres

    Dentro i workers’ centres di Chinatown

  • Alfano nell'acquario

    Alfano nell’acquario, i migranti prendono il largo

    La politica dell’accoglienza del governo Renzi è il Jobs act di profughi e richiedenti asilo. Alfano non poteva darne prova migliore con la sua idea di «centri di collocamento» in mare. Sì, perché questo sarebbero gli hotspot galleggianti che Angelino vorrebbe installare in mezzo al mare per smistare i profughi, scremare i migranti economici e selezionarli. Non ci scandalizza certo la fantasia di Alfano, né la faccia tosta del Commissario europeo per la migrazione che la trova «interessante». È però …

    continua a leggere
  • I migranti indicano la luna

    Latina: i migranti indicano la luna

  • Agente Orange

    L’agente orange!

  • L'insostenibile leggerezza delle pensioni

    L’insostenibile leggerezza delle pensioni

    di MAURIZIO FONTANA L’agente orange, vale a dire l’invio delle buste arancioni da parte dell’INPS, comincia a diffondersi sul territorio. La questione pensioni torna a surriscaldarsi, mentre il dilagare dei voucher – quasi 20 milioni venduti nei primi 2 mesi del 2016 –, contestuale al regresso delle assunzioni dall’inizio del 2016 una volta ridotto il bonus fiscale, infiamma l’attesa dell’imminente decreto legislativo che dovrebbe porre ordine nella selva dei contratti atipici. Nel frattempo, le pensioni di vecchiaia liquidate diminuiscono, in …

    continua a leggere
  • Rigo_lavoro agricolo

    Lo sfruttamento come modo di produzione

  • Convegno Padova

    Il virus del lavoro è ricombinante