venerdì , 22 Gennaio 2021
  • bell hooks: imparare a trasgredire il razzismo e il patriarcato

    di PAOLA RUDAN In Italia la produzione di bell hooks – il nome che si è data la femminista nera nordamericana Gloria Jean Watkins combinando quelli della madre e della nonna materna – non ha avuto una diffusione editoriale pari a quella di autrici come Judith Butler. Questo fatto non dipende solo dal mercato culturale, ma anche dalla politica della teoria. Butler porta avanti quel processo di «decostruzione» del concetto di «donna» che bell hooks ha contribuito ad avviare già …

    continua a leggere
  • La fredda arte di Mona Hatoum

  • La libertà è una crepa imprevista

  • La crisi attuale non è poi così nuova per le lavoratrici e i lavoratori dell’Est Europa

    di ЛевФем / LEVFEM da «Lefteast» Pubblichiamo la traduzione italiana di un testo del collettivo femminista bulgaro LevFem, scritto in occasione del Primo Maggio, che discute la congiuntura attuale dalla prospettiva est-europea. A partire dalle lotte in corso e dai tentativi di lavoratrici e lavoratori est-europei di sottrarsi alla falsa alternativa tra lavoro e salute che il capitale pandemico cerca di imporre, l’articolo offre un punto di vista eccentrico ma cruciale per articolare un’iniziativa politica transnazionale. *** Quest’anno il primo …

    continua a leggere
  • Governance e conflitto sociale nel tempo della pandemia

  • Covid-19: l’Occidente spiazzato guarda a Oriente